Tag "fiction" 102 risultati

Saper cogliere l’attimo fuggente

di Gabriele Caramellino

 Sai cos’è la musica? E’ Dio che ci ricorda che esiste qualcos’altro in questo mondo!E un paio di giorni fa, Robin Williams ha deciso di lasciare questo mondo, suicidandosi a 63 anni. E’ stato uno degli attori più versatili e più talentuosi dello star system, capace di interpretare con profondità una molteplicità di maschere umane, dal leggendario professor John Keating nel film L’Attimo Fuggente (1989) fino al solitario Seymour Parrish in One Hour Photo...

Permalink

Basta contenuti, torniamo ai messaggi

di Paola Liberace

Prima o poi, come scrive Luca De Biase, la smetteremo di pensare il mondo dei media in termini di contenitori e di contenuti: e allora forse anche l’operazione appena conclusa all’interno dell’universo di Murdoch -  con BSkyB che acquista Sky Italia e Sky Deutschland dalla 21st Century Fox, che a sua volta fa il pieno di risorse in vista di un’offerta su Time Warner – ci apparirà sotto una luce diversa. Diversa da quella che ha suggerito di leggerla come...

Permalink

Microsoft impara l’arte e la mette da parte

di Paola Liberace

La mossa di Microsoft, che ha annunciato la prossima chiusura degli XBox Entertainment Studios – il polo di produzione per contenuti video originali - sembra in controtendenza rispetto al resto del mondo. Un mondo nel quale in tanti, da Netflix a Amazon, da Yahoo! a AOL, si sono dati o si stanno dando da fare per affiancare al profilo di distributori di intrattenimento – in modalità over-the-top (OTT), vale a dire indifferentemente rispetto alla rete di telecomunicazioni...

Permalink

Arriva la “sensory fiction” dal Mit di Boston

di Michele Weiss

Direttamente da uno dei primi titoli della letteratura cyber-punk arriva la fiction del futuro, ovvero il libro a realtà aumentata. Forse non piacerà troppo ai tradizionalisti, ma quello che è (per ora) solo un esperimento uscito dalle menti di quattro mad brains del corso di Fantascienza del Mit Media Lab, sta già facendo discutere in America e nel mondo anglosassone, ma, c’è da scommetterci, lo stesso capiterà presto anche da noi. “Sensory Fiction” è il nome del progetto e...

Permalink

Sky ci mette (online) la faccia

di Paola Liberace

Non è un caso che Sky, lanciando il suo servizio di TV Over-The-Top (cioè svincolata dalla rete di un determinato operatore, al contrario della IPTV), abbia scelto di metterci la faccia. Contrariamente a quanto aveva fatto Mediaset con il lancio di Infinity, la branch italiana della società di Murdoch ha chiarito da subito a tutti che quella che sta per essere lanciata è Sky Online: stessa TV, stesso brand, a scanso di qualsiasi possibile equivoco (anche comunicativo). In effetti, a quanto...

Permalink

Sky ci mette (online) la faccia

di paola liberace

Non è un caso che Sky, lanciando il suo servizio di TV Over-The-Top (cioè svincolata dalla rete di un determinato operatore, al contrario della IPTV), abbia scelto di metterci la faccia. Contrariamente a quanto aveva fatto Mediaset con il lancio di Infinity, la branch italiana della società di Murdoch ha chiarito da subito a tutti che quella che sta per essere lanciata è Sky Online: stessa TV, stesso brand, a scanso di qualsiasi possibile equivoco (anche comunicativo). In effetti, a quanto...

Permalink

L’immaginario scientifico si trasforma in star

di Alberto Brodesco

Le vicende di Heisenberg hanno recentemente appassionato decine di milioni di spettatori in tutto il globo. Non si parla qui di Werner Heisenberg ma dello pseudonimo criminale che assume il protagonista di Breaking Bad, vero e proprio capolavoro della narrazione seriale contemporanea: l’integrazione della scienza (la chimica) all’interno del racconto e l’appropriazione dell’“incertezza” che la figura del grande fisico tedesco richiama rappresentano un modo per dare...

Permalink

Web, video e tracce di futuro

di Gabriele Caramellino

Tutto il conservatorismo del mondo non può opporre neanche una resistenza simbolica all'assalto dei nuovi media elettrici, scriveva Marshall McLuhan (1911 - 1980) già nel 1964 nel suo libro Gli strumenti del comunicare (pubblicato in Italia da Il Saggiatore).Il poliedrico sociologo canadese aveva previsto con largo anticipo l'importante funzione che i media elettronici avrebbero svolto nel futuro. Allora, si riferiva soprattutto alla tv, ma in linea generale la sua previsione si è...

Permalink

Gli sdraiati e gli "abbuffati"

di Paola Liberace

Non è un caso che il nuovo libro di Michele Serra si intitoli "Gli sdraiati": gli adolescenti di oggi, ritratti nella loro sovrana (e orizzontale) indifferenza al mondo, sono tali soprattutto quando si tratta di TV. Anzi, di serie TV: che divorano a stagioni intere, sommando ore ad ore di bivacco sul divano (o sul letto della cameretta), naturalmente nella loro attitudine preferita, davanti allo schermo.Ora questa attitudine è confermata, oltre i nostri confini, anche dalle ricerche. Secondo...

Permalink

Transmedia celebri-telling

di Paola Liberace

Solo pochi anni fa, ogni emittente TV aveva i suoi "volti". E questo non solo in Italia (dove la transmigrazione di personaggi come Baudo e Carrà alle reti del Biscione fece scalpore) ma anche all'estero, ad esempio negli Stati Uniti (basti pensare alla NBC di Jay Leno o alla CBS di David Letterman). Oggi un simile scenario è quanto meno improbabile, ma è addirittura diventato impensabile con il dilagare del lifestyle come fenomeno televisivo di massa. Personaggi come Alessandro Borghese,...

Permalink