Tag "Scuola" 222 risultati

UN ULTIMO “CIAO!” AL GRANDISSIMO GIORGIO REBUFFI

di Luca Boschi

Un’altra notizia che non avremmo mai voluto dare.Se n’è andato Giorgio Rebuffi, uno dei più geniali, innovativi (e umanamente simpatici) cartoonist del nostro Paese, influente come pochi anche nei confronti di altri fumettisti europei formatisi leggendo le sue storie, tradotte in molti Paesi, in modo massiccio e per un lungo periodo.Le condoglianze più sentite di Cartoonist Globale alla famiglia, in particolare alla sorella e al cognato, che abbiamo tutti conoscoiuto, poiché...

Permalink

Il mondo di Stefania

di Vincenzo Moretti

La storia di Stefania comincia con Domenico, che qualche giorno fa mi scrive questa mail:Caro prof,oggi ho avuto Il piacere di conoscere Stefania Victoria Giordano Campos, una ragazza cilena di padre italiano che studia e lavora a Oxford. Lei, 21 anni, oltre a parlare benissimo 4 lingue (ita, eng, spa, pt) ha la passione per la capoeira e un sogno nel cassetto: aprire una scuola in Brasile.Credo che Stefania debba conoscere le tue storie di #lavorobenfatto e credo anche che la sua storia meriti...

Permalink

Il maestro virtuale per tutti

di Flavia Foradini

I dati appena rilasciati dall’Unesco sull’analfabetismo mondiale nel nuovo studio “Education for All. Global Monitoring Report 2013/14″, stilato anche inglobando gli esiti delle analisi Ocse-Piaac sulle competenze alfanumeriche degli adulti, informano che sul pianeta 781 milioni di persone continuano a non sapere né leggere né scrivere.Se in Occidente tuttavia la mancanza di un’alfabetizzazione di base è un fenomeno ormai da tempo marginale, ciò che invece...

Permalink

Questa Italia è la mia Italia

di Vincenzo Moretti

L’Italia che dà valore al lavoroL’Italia che pensa lavoro, dunque sono, merito rispetto, considerazione.L’Italia che cerca nel lavoro il valore, il valore delle persone, il valore di ciò che esse sanno e sanno fare, il valore del Paese.L’Italia che crede nel lavoro come identità, dignità, diritti, doveri, responsabilità, autonomia, futuro e dunque non lo considera soltanto un mezzo, una necessità, ma anche un fine, una possibilità.L’Italia che rispetta il lavoro e chi lavora,...

Permalink

Il ruolo della impresa nella grande trasformazione di un lavoro che passa da una nuova scuola

di ADAPT

Portare l’Italia nel futuro lasciandoci definitivamente alle spalle quel Novecento ideologico e industriale su cui è stato edificato il nostro diritto del lavoro. È questo l’ambizioso obiettivo del Jobs Act ed è normale che l’attenzione sia ancora una volta tutta concentrata sulla norma simbolo del vecchio Statuto dei diritti dei lavoratori: quell’articolo 18 il cui superamento è divenuto oramai il metro con cui misurare la bontà del progetto modernizzatore di Matteo...

Permalink

Dati per una didattica adattabile

di Alberto Magnani

Lo studente è valido, ma non si applica. E se fosse la didattica che non si applica allo studente? I Big Data sbarcano nelle aule degli Stati Uniti, con piattaforme in evoluzione su tutto quello che affina il rapporto tra scuola ed esigenze soggettive. Dalle ripetizioni online alla didattica digitale, dalle app che facilitano l’organizzazione dello studio alla prospettiva di una “adaptive learning technology”: la tecnologia di un “apprendimento adattabile” che screma e...

Permalink

Promesse da Pisa

di Angel Gurria

Attraverso la valutazione delle capacità e della preparazione degli studenti dei sistemi educativi a maggior rendimento e più innovativi, il Programma per la valutazione internazionale degli studenti (Pisa) dell’Ocse è in grado di fornire indicazioni preziose per la loro innovazione e per come realizzarla. Il Pisa raccoglie educatori, decisori e ricercatori da tutto il mondo per discutere sulle conoscenze che gli studenti devono avere per diventare cittadini attivi e responsabili del mondo...

Permalink

La “volta buona” per la scuola

di piergiovannimometto

Il Piano per la Buona Scuola presentato ieri dal Governo si basa su tre parole d’ordine che di per sé sotto intendono ad un vero e proprio cambio di paradigma nel modo in cui tradizionalmente i governi del nostro paese affrontano i problemi che affliggono il sistema scolastico: semplicità (leggi: meno burocrazia), connessione (leggi: banda larga e costituzione di reti di istituti), apertura (leggi: scuole aperte alla società e al sistema economico).Certamente si tratta di un documento di...

Permalink Commenti (2)

La scuola, l’innovazione, il lavoro

di Vincenzo Moretti

Nella discussione che si sta sviluppando su queste pagine intorno al tema innovazione – lavoro ben fatto – cambiamento,  arriva questo intervento di Colomba Punzo che tocca un nodo – quello dell’innovazione nella scuola – che è davvero difficile non considerare decisivo per il futuro del nostro Paese.Il mio auspicio è che le sue riflessioni possano diventare il punto di partenza per una discussione più specifica intorno a questo tema.Buona partecipazione.Caro...

Permalink

A scuola con le nuove tecnologie: cosa ne pensano i genitori italiani

di piergiovannimometto

I genitori italiani sono favorevoli all’utilizzo di strumenti didattici online perché pensano che questo possa migliorare le performance scolastiche dei loro ragazzi, migliorare la conoscenza delle lingue e aiutarli ad affrontare con maggiore consapevolezza il mondo del lavoro, ma sono anche fortemente preoccupati per la privacy dei loro ragazzi. Sono queste in sintesi le conclusioni di uno studio condotto tramite un sondaggio online su un campione di 500 genitori rappresentativo della...

Permalink Commenti (1)