Ultimi Post

Social network, valutazione sempre più piatta

di Chiara Somajni

Il filosofo Luciano Floridi non avrebbe mai voluto vedere Gangnam Style. Ma se n’è potuto rendere conto solamente a cose fatte: attratto dal numero record di click conquistati dal video su YouTube, si è incuriosito, ha cliccato e oggi il suo click conta, suo malgrado, come un apprezzamento. Non lo può cancellare.I sistemi di valutazione online costituiscono una forte leva motivazionale per favorire la fruizione dei contenuti e il coinvolgimento attivo degli utenti. Ma secondo Floridi hanno...

Permalink

Alcune sfumature di San Valentino

di Gabriele Caramellino

        

Permalink

Perché sostengo Italo, il Family Day e anche la stepparent adoption

di Giovanni Maria Riccio

Ieri Twitter è stato monopolizzato dalle critiche alla promozione lanciata da Italo Treno per il Family Day: una riduzione del 30% sul costo del biglietto per tutti i clienti che avessero utilizzato il codice sconto “family30”. Ne parla, oggi, Matteo Flora, in un articolo interessante che riporta i dati di questa alluvione. Gli hashtag #boycottitalo, #boicottaitalo e #italofail sono stati molto popolari (trend topic, per usare la terminologia del social network) e l’account Twitter di...

Permalink

Pensare, esplorare, creare: un post per startuppers

di Gabriele Caramellino

L’immagine qui sopra mostra una parte della sede di Digital Magics a Palermo: venerdì 15 gennaio 2016 in via Lincoln 21, è stata infatti inaugurata la sede siciliana di uno dei più importanti incubatori di startups digitali in Italia, ovvero Digital Magics (sede principale a Milano, quotato al segmento AIM di Borsa Italiana).Come ha affermato Alberto Fioravanti, presidente esecutivo di Digital Magics: “Siamo soddisfatti di essere arrivati in questa bella città per aiutare la...

Permalink

Il social media gap delle squadre italiane

di infodata

La Deloitte ogni anno pubblica la sua Football Money League , un vero e proprio campionato dei conti tra le 20 squadre europee più blasonate, valutate per il loro fatturato e la salute delle proprie casse. Il calcio è un business di parecchi miliardi di euro, oggetto anche di libri che investigano a fondo l’economia del pallone (per esempio, Goal Economy di Marco Bellinazzo o il nuovo La Scienza dei Goal di Canova e Canepa).Negli ultimi anni, la situazione è...

Permalink

Oltre i cookies, il marketing è social e mobile

di Michele Weiss

Proprio in un settore chiave per lo sviluppo del Paese come quello del business digitale, l’Italia vive uno strano primato che, in realtà, rispecchia bene le contraddizioni che la caratterizzano: se, da un lato, con 40 milioni di smartphone e 10 milioni di tablet è la nazione europea con il più alto numero di device per la mobilità pro capite, dall’altro, dati diversi dicono il contrario visto che il Paese è agli ultimi posti in Europa per acquisti effettuati da piattaforma...

Permalink

Quando scatta il lock-in

di Alessandro Longo

Alla fine di ogni episodio e senza chiedere il permesso, Netflix trasmette in automatico l’episodio successivo della serie. Dobbiamo intervenire sul telecomando per bloccare il flusso, staccarcene, non farcene assorbire (passivamente). L’app di dating online Tinder ci invita a continuare a cercare un partner anche subito dopo che abbiamo trovato un buon “match” con qualcuno. Se lo sapesse il sociologo Zygmunt Bauman certo ci farebbe una nuova edizione del suo Amore Liquido. Speriamo...

Permalink

Italici, Italiani e Italo Globali

di Gabriele Caramellino

Per la business community italica, che rappresenta la dimensione economica della nascente realtà italica, il passaggio epocale sarà allora quello dal Made in Italy al Made by Italics, un concetto che supera il precedente, trasferendo nel business quello stesso rapporto che si va definendo tra italicità e italianità. Sono e saranno Made by Italics quei prodotti e servizi scambiati nel mondo dalla business community italica, ovvero beni e servizi imperniati sulle qualità e sulle...

Permalink

Cuori infranti onlife

di Giuliano Castigliego

Noi abbiamo faticosamente conquistato il diritto all’oblio con una sentenza della corte europea. I greci – che, come diceva un mio prof., hanno inventato tutto – avevano già il Lete, il fiume da cui bevevano i defunti per dimenticare la propria vita prima di reincarnarsi. Mentre all’altro fiume, Mnemosine, si abbeveravano coloro che tutto volevano ricordare. Tra ricordo e oblio si muove la nostra vita, anche amorosa. Ai cambiamenti che il digitale, con la sua memoria...

Permalink

Le nuove responsabilità di Facebook

di Kadhim Shubber

Il “Safety Check” di Facebook è probabilmente la modalità più umana con cui il social network ha sfruttato la sua portata globale. Negli ultimi quattordici mesi ha aiutato le persone colpite da disastri naturali in Afghanistan, Cile, Nepal, Filippine a comunicare ad amici e famiglie che erano al sicuro. La scorsa settimana Facebook ha deciso di attivare il servizio durante le ore del terribile attacco terroristico a Parigi che ha lasciato sul terreno più di cento vittime e...

Permalink