Tag "Facebook" 9035 risultati

51 SFUMATURE DI GRIGIO, anzi: di FRITZ

di Luca Boschi

Il libro definitivo su Fritz il gatto, di Robert Crumb, è il stato di avanzata lavorazione per le Edizioni Comicon.L’interessato stesso controlla, a distanza, le fasi di lavorazione del diario delle sue avventure.Ma, dati i tempi che corrono e quel che passa al cinema, probabilmente più di un navigatore, innescando il motore di ricerca, si sarà imbattuto in questo post volendo sapere qualcosa di più sul mezzo centinaio di sfumature di un altro gatto, che di nome fa Grigio.Già che sono...

Permalink

Il bacio social val bene una fonduta

di Maria Rosa Pavia

Dai un bacio, ti fai scattare una foto e ricevi una fonduta di cioccolato. È questa la nuova campagna di Cioccolatitaliani creata ad hoc per il weekend di San Valentino. Il patto, va da sé, è che lo scatto venga condiviso sui social network. Un modo di creare positività intorno al marchio che invita il cliente a un’azione e a metterci la faccia. Certo, c’è il rischio che dopo qualche anno ci si imbatta, in giro per il web, nell’immagine di sé stessi intenti a sbaciucchiare un ormai...

Permalink

Italian Valley – Bozza di un libro sulle startup. Capitolo 1

di Nicola Mattina

A metà del 2011 mi ero messo in testa di scrivere un libro sulle startup italiane: l’idea era di fotografare quello che stava accadendo in Italia e di formulare una sorta di manifesto generazionale. Avevo anche trovato un bell’editore (Codice Edizioni) e un eccellente co-autore (Emil Abirascid).Per alcuni mesi ho studiato molta letteratura sull’argomento e, tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012, ho anche realizzato una serie di video interviste agli “startupper” italiani che...

Permalink

Facebook ti conosce meglio di tua moglie

di Federico Mereta

“Nessuno ti conosce meglio della tua mamma”, si diceva una volta ai bambini per ricordare loro come i genitori sapessero esplorare più di ogni altro i reconditi recessi della psiche. Forse era solo un modo per renderli coscienti che ogni loro marachella sarebbe stata scoperta e invitarli a non dire bugie. Certo è che oggi, probabilmente, questa affermazione potrebbe risultare quanto meno fuori luogo. L’essere umano, infatti, pare proprio destinato a retrocedere nella capacità di...

Permalink

La pubblicità? La vende il software

di Jacopo Barigazzi

«Mia madre continua a chiedermi quando prenderò il dottorato» dice Sergey Mikhailovič Brin, uno dei due fondatori di Google. «La ha mia smesso di chiedermelo» replica Larry Page, l’altro fondatore. L’aneddoto lo racconta Steven Levy, ex giornalista di Newsweek, nel suo libro «In the plex» forse il migliore racconto dall’interno della società di Mountain View. Neanche l’aver creato un’azienda che da sola nel 2013 ha fatturato più di tutta la stampa Usa...

Permalink

Ecco Rooms la stanza dei segreti di Fb

di Anna Volpicelli

Wyatt ha creato e condiviso la sua “stanza” dedicata alla street art, sua passione, con perfetti sconosciuti provenienti da tutto il mondo. Dosh, invece, ha attirato l’attenzione di 837 utenti grazie Carma, una video e foto chat privata che riunisce i maniaci delle automobili. Infine, Blaise, ha aperto le porte della sua cucina e ha fatto accomodare 729 persone con cui condivide lo stesso amore per le ricette e le cene fatte in casa. Tutto questo é ciò che offre Rooms (rooms.me) é la...

Permalink

Kraus, Franzen e Twitter: davvero il mondo moderno è sbagliato?

di Giovanni Maria Riccio

Erano mesi che mi ero riproposto di leggere “What’s wrong with the modern world”, l’articolo che Jonathan Franzen ha scritto per il Guardian (e che, in Italia, è stato ripreso da Internazionale, in un numero uscito nell’ottobre del 2013).Franzen parte dall’analisi dell’opera di Kraus, caustico rappresentante della florida vita culturale della Vienna a cavallo tra ottocento e novecento, magistralmente descritta ne “Il mondo di ieri” di Zweig.C’è una citazione da Kraus...

Permalink

L’informazione è preziosa se la spendi

di Massimo Chiriatti

“Always on, Always working.Ci stiamo spostando verso una dimensione di lavoro continuo. Sempre. La vita diventa un lavoro. Nell’economia cognitiva si entra in una condizione di lavoro intellettuale che diventa continuo. Non esistono momenti off…” scrive Salvatore Iaconesi sul suo profilo.Tutti noi abbiamo un doppio lavoro, una vita parallela: lavoriamo alla nuova catena di montaggio delle informazioni. La catena di montaggio è la timeline di Facebook, Twitter, etc. È...

Permalink

Fuga nel contagio emotivo

di Giuliano Castigliego

Uno studio eticamente scorretto è anche scientificamente irrilevante? Mi ponevo questa domanda in relazione all’ormai famoso “studio” (ove le virgolette sono state usate tra l’interrogativo e il dispregiativo) di Facebook sul contagio emotivo via social media, ottenuto alterando i feed inviati agli utenti senza avvertire questi ultimi, dunque con una evidente manipolazione, anche se – a parere di Facebook – consentita dal contratto. Ricostruire quale sia...

Permalink

La net neutrality che divide l’Africa

di Donata Columbro

Il principio della net neutrality, secondo cui ogni servizio e contenuto online dovrebbe essere trattato allo stesso modo, senza preferenze in termini di accesso diversificato per costo, velocità e disponibilità, è al centro di un dibattito internazionale da diverse settimane.I suoi oppositori ritengono che la creazione di una corsia preferenziale, per distribuire contenuti tramite servizi aggiuntivi a pagamento, sia un modo per offrire un servizio migliore al cliente, anche nei paesi in via...

Permalink